ConTeSto - Centro Studi e Formazione

Psicomotricità

La terapia psicomotoria identifica lo sviluppo infantile come l’insieme di movimenti, esperienze, pensieri, emozioni ed azioni. Nel gioco, il bambino pone in relazione tra loro l’attività motoria, la sfera emotiva e quella cognitiva. Il concetto di “psico-motricità” sottolinea il legame tra processi motori e processi psicologici.

La psicomotricità al centro ConTeSto utilizza il gioco, il corpo e il movimento come risorse privilegiate di relazione e di apprendimento: muovendosi, giocando, esprimendo se stesso attraverso l’azione il bambino affina non soltanto importanti abilità (equilibrio, concentrazione, attenzione, capacità grosso-motorie e fini...), ma riesce anche ad entrare in comunicazione con il profondo sé e gli altri.

I bambini sono sempre in movimento: corrono, saltano, fanno capriole… usano le mani per giocare e per svolgere le attività quotidiane. Anche pitturare, disegnare e scrivere, la mimica ed i gesti sono movimenti. In movimento e attraverso il movimento i bambini esplorano il loro mondo e fanno l’esperienza di poter cambiare le cose, di esserne i creatori.    
Non tutti i bambini sono uguali. Lo sviluppo motorio di ciascun bambino varia sensibilmente da soggetto a soggetto. Ciascun bambino, infatti, ha diversi punti di forza e di debolezza, così come particolari interessi e attitudini.

In alcuni bambini sono presenti delle anomalie motorie, percettive e comportamentali che possono manifestarsi come:
- Disturbi della coordinazione motoria e disprassia;
- Instabilità e inibizione motoria;
- Disordine dello schema corporeo;
- Ritardi psicomotori;
- Disturbi dell’apprendimento;
- Disturbi attentivi;
- Ritardo mentale;
- Disturbi generalizzati dello sviluppo;
- Disturbi del comportamento e della comunicazione.

La terapia psicomotoria offre ai bambini, il cui sviluppo è pregiudicato dalle suddette difficoltà, stimoli mirati alle necessità individuali di ciascuno.     
S’impara giocando in uno spazio ricco, vario e colorato in cui l’operatore accoglie le produzioni del bambino, le difficoltà, le paure, le scoperte, i desideri, favorendone l'espressione e la comunicazione, essendo disponibile all'ascolto e allo stesso tempo promuovendo sicurezza.

PROGETTI ANNO SCOLASTICO 20014/15

SCUOLA DELL'INFANZIA OLTRONA S. MAMETTE. Saltando da stagione in stagione.
Proposta ludico psicomotoria rivolta ai bambini dei gruppi dei piccoli

PROGETTI ANNO SCOLASTICO 2015/16

SCUOLA DELL'INFANZIA OLGIATE:  Progetto di psicomotricità per bambini piccoli.
108 ore curriculari

PROGETTI ANNO SCOLASTICO 2016/17

SCUOLA DELL'INFANZIA OLGIATE:  Progetto di psicomotricità per bambini piccoli.
108 ore curriculari

 


 
Dott.ssa Nicoletta Arienti

foto nicolettaLaureata a pieni voti in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca con una tesi riguardante il disturbo dello spettro autistico.

Si occupa di educazione psicomotoria in una scuola dell’infanzia e collabora con il nostro centro effettuando valutazioni, terapie e screening neuropsicomotori. Insieme alle logopediste organizza progetti rivolti ai bambini della scuola dell’infanzia e dei primi anni della scuola primaria.

 


 

Dott.ssa Denise Cappelluti

foto denise cappelluttiLaureata in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca con una tesi riguardante le relazioni affettive triadiche mamma-papà-bambino. Al momento si occupa di prevenzione, educazione e riabilitazione neuropsicomotoria. È abilitata all’utilizzo del protocollo del metodo SaM (Sense and Mind) per il trattamento dei disturbi spazio temporali.È inoltre insegnante di massaggio infantile AIMI. Collabora con il nostro centro effettuando il progetto di educazione psicomotoria presso una scuola dell’infanzia.

 


 
Dott.ssa Erika Guidolin, Neuropsicomotricista

foto erika guidolinLaureata a pieni voti in terapia della Neuropsicomotricità dell’età evolutiva presso Università Statale di Milano con tesi sperimentale sul ruolo dell’allenamento funzionale in terapia neuropsicomotoria. Nel 2015 consegue un master riguardante il trattamento dei Disturbi specifici dell’apprendimento. Si occupa di psicomotricità preventiva ed educativa gestendo gruppi di tutte le fasce d’età in contesto scolastico e privato e di valutazione e trattamento riabilitativo neuropsicomotorio.

 


 

Questo sito utilizza i cookies al fine di una migliore fruibilità ed un servizio reattivo e personalizzato.
Continuando la navigazione, l'utente acconsente ed accetta l'utilizzo dei cookie.